10 LUGLIO ore 21.30

NICO CERCA UN AMICO

Compagnia: IL BAULE VOLANTE (Ferrara)
Genere: PUPAZZI A VISTA E NARRAZIONE
Durata: 50’
Musiche: ORIGINALI DI S. SARDI

Nico è un topolino felice; la curiosità lo porta a cercare amicizia.  Esce di casa e incontra altri animali: grandi, piccoli, pericolosi… a tutti offre la sua amicizia.
Chi la accetterà? Spettacolo tenero e poetico; molto belli i personaggi in gommapiuma.
La musica e l’animazione a vista permettono una narrazione ‘dentro i sensi e la fantasia di ogni spettatore’.
Consigliato anche a bambini piccoli.

11 LUGLIO ore 21.30

A SIVIGLIA C’È UN BARBIERE

Compagnia: LA BOTTEGA FANTASTICA (Pesaro)
Genere: BURATTINI
Durata: 50’

È una abbastanza libera rivisitazione del ‘must’ Rossiniano; guidato dal Maestro in persona, il capocomico Erasmo nelle vesti di Figaro rivisita  i principali personaggi e la celebre vicenda, portando sentimenti, sospiri e legnate! Si cerca di fare ridere ogni momento e  in tutte le situazioni. È il compito dei Burattini. In questo modo si continua la tradizione secolare di portare il Teatro ‘alto’… ancora più su’!!

12 LUGLIO ore 21.30

LA CIAMBELLA ADDORMENTATA NEL… FORNO

Compagnia: N.A.T.A. (Arezzo)
Genere: PUPAZZI E NARRAZIONE
Durata: 55’

Raccontare una storia è un po’ come cucinare: ci vogliono Fantasia, Passione, Esperienza e Creatività….due simpatiche pasticcere devono preparare un dolce “da favola”. Con l’ausilio di ingredienti e utensili da cucina prepareranno il loro dolce raccontando la storia ispirata alla fiaba classica “La Bella Addormentata”.  Divertente e gradevole.  Adatto a tutte le età.

17 LUGLIO ore 21.30

NONSO NONSA

Compagnia: UNTERWASSER (Roma)
Genere: MARIONETTE SU TAVOLO
Durata: 45’
Musiche: GERSHWIN, MORRICONE, ALTRI

Pulcinella, burattino, viene qui reso poetico e sognante già nell’aspetto, dove le asperità del volto sono edulcorate con nuove rotondità. Interamente accompagnato dalla musica di Gioachino Rossini, questo Pulcinella Melodioso incontra i classici personaggi della tradizione dei burattini napoletani: la figura femminile, il cane, l’autorità del carabiniere, il demone. I protagonisti possono fare cose inaspettate, grazie alla tecnica del Teatro su Nero applicata ai burattini, in un susseguirsi di scene dinamiche e cariche di emozioni.

18 LUGLIO ore 21.30

CAPPUCCETTO ROSSO Con I Burattini

Compagnia: LA BOTTEGA FANTASTICA (Pesaro)
Genere: BURATTINI
Durata: 50’

Se il compito dei Burattini è dimostrare come scherzare su ogni cosa della vita, come si può osare ciò con la storia di Cappuccetto (e sui libri scritti attorno alla storia)?  Venite a vedere lo spettacolo e poi diteci se ci siamo riusciti….la storia c’è tutta, i personaggi vengono rispettati… eppure c’è da ridere dall’inizio alla fine…

19 LUGLIO ore 21.30

DA COSA NASCE COSA

Compagnia: T E A (Pistoia)
Genere: TEATRO CON OGGETTI E NARRAZIONE
Durata: 45’

Spettacolo divertente e originale, dove si raccontano le storie più famose (Cappuccetto Rosso, I Tre Porcellini, Cenerentola, La Cicala E La Formica) usando come protagonisti degli oggetti quotidiani di casa.  Ogni storia ha come ambientazione una parte specifica della casa. Tutto diventa originale divertimento e gusto della storia.
Per tutti

LABORATORIO PER LA COSTRUZIONE DI BURATTINI

9/10 17/18 Luglio dalle 17.30 alle 19.30

Ogni bambina e bambino costruisce un personaggio
(e possono tenerlo per tutta la vita!)

Figaro, Rosina e altri personaggi Rossiniani cercano bambine e bambini di ogni età per…..essere costruiti!  Per avere un vestito di scena, degli occhi brillanti, cantare e ballare.  Il BOF vi ha preparato le stoffe, colla, forbici, tavoli e allegria!
Seguite la strada di Rossini e troverete il divertimento!

DOVE

Palazzo Mazzolari Mosca, Via Gioacchino Rossini, Pesaro, PU, Italia

60 anni di Arci

La partecipazione come valore fondante, unita al mutualismo, l’importanza della cultura e l’attenzione ai più bisognosi. L’Arci compie sessant’anni e li celebra con una serie di eventi a livello nazionale e locale. “In occasione dei 60 anni vorremmo ribadire che oggi è più che mai necessaria una connessione tra la politica, le istituzioni e i cittadini – sottolinea Francesca Chiavacci, presidente di Arci nazionale -. In un momento di grande crisi economica bisogna affrontare il conflitto che attraversa la società attraverso un’azione quotidiana e concreta. E’ quello che noi facciamo, autonomamente dai partiti, ogni giorno con le buone pratiche che vorremmo fossero maggiormente riconosciute e utilizzate dalla politica”.

Tra i temi al centro dell’agenda dell’Arci ci sono dunque la lotta alla disuguaglianza e alla povertà, l’accoglienza ai migranti, la laicità, la difesa dei diritti civili, la cultura e la legalità democratica. “Non bisogna inoltre dismettere la battaglia dell’antimafia sociale – continua Chiavacci – oggi le mafie hanno cambiato faccia e si devono combattere con nuovi strumenti”.

Ad oggi l’Arci conta più di un milione di soci, 4800 circoli, 108 comitati territoriali e 19 comitati regionali. “Questa per noi è una grande responsabilità perché rappresentiamo tanti cittadini – conclude la presidente -. Negli anni anche noi siamo cambiati, abbiamo adeguato le nostre attività. Sessant’anni fa si insegnava a leggere a scrivere, oggi bisogna insegnare a pensare”.

Video "60 anni di Arci"